Malattia guscio molle o sindrome di mom nelle tartarughe d’acqua

Sindome di Mom o malattia del guscio molle nelle tartarughe d’acqua

La M.O.M. ( malattia ossea metabolica ) o metabolic bone disease (m.b.d.) è una malattia tipica dei rettili e degli anfibi di giovane età in rapida crescita, mentre negli esemplari adulti che presentano un buon sviluppo dell’apparato osseo si osserva raramente.

Questa malattia è dovuta da una alimentazione povera di calcio e vitamina D ed e soprattutto da  una mancata esposizione ai raggi UV.

I raggi UV-B sono indispensabile alla sintesi del calcio nelle tartarughe, la mancata esposizione al sole o la carenza di quest’ultimo nel periodo invernale possono causare la sindorme di MOM

Sintomi:

  • Guscio molle nelle tartarughe d’acqua

  • Inappetenza (la tartaruga non mangia)

  • Infezioni secondare da debilizione

Atre patologie che colpiscono i reni, il fegato, l’intestino, la tiroide e paratiroide possono creare alterazioni del metabolismo della vitamina D, portando anch’esse la M.O.M.

Sintomi della malattida del guscio molle

I sintomi della MOM o malattia del guscio molle nelle tartarughe sono leggermente diversi a seconda che stiamo parlando di tartarughe giovani o adulte. Negli individui giovani, la MOM provoca deformazioni del carapace, premendo con delicatezza carapace e piastrone, questi appariranno molli e cedevoli.

Se l’alimentazione della vostra tartaruga è scadente, non viene esposta ai raggi UV, il carapace si appiattisce e il piastrone si devia, a breve la tartaruga inizierà a perdere peso, le unghie cresceranno troppo e di conseguenza ci saranno fratture delle ossa e del carapace.

La mancata esposizione delle tartarughe ai raggi ultravioletti (UV), come abbiamo detto contribuisce all’aggravio di questa patologia, perché gli UV catalizzano per mezzo di un sistema foto-chimico, la produzione della forma attiva della vitamina D.

Negli adulti i sintomi sono più subdoli, in quanto il carapace rimane di solito solido, tuttavia la tartaruga smetterà di mangiare e ci sarà una crescita disomogenea fra il carapace e il corpo.

Cure e terapia per le tartarughe malate e prevenzione per le sane

Ovviamente in questo caso la miglior terapia è la prevenzione, Infatti è dimostrato che tale patologia è la più diffusa nei rettili tenuti in cattività e mantenuti in condizioni inadeguate, quindi una dieta corretta fin da piccole e una giornaliera razione di raggi UV a disposizione. Se si vuole prendere una tartaruga, ma non si vuole spendere soldi per la lampada UV, meglio non acquistarne una, altrimenti ne va della loro salute.

La cura prevede prima di tutto la correzione dell’alimentazione, con anche la nutrizione forzata se necessario e l’integrazione di vitamine e minerali. Poi bisogna per forza fornire la giusta quantità di UV alla tartaruga.

Per alimentare la vostra tartaruga in modo sano e completo, vi consigliamo questi prodotti:

  • Sera reptil carnivor è un mangime con un alto contenuto di vitamine essenziali, minerali e altre sostanze vitali, è composto da un anello esterno contenente proteine e grassi di alta qualità e un nucleo prodotto con un delicato procedimento a bassa temperatura con un alto contenuto di vitamine essenziali.
  • Sera reptimineral C è un integratore alimentare per arricchire di Calcio, vitamine e in particolare la D3 indispensabili per la crescita delle tartarughe
  • Sera lamada Uvb indispensabile per la terapia ma soprattutto per la prevenzione della malattia nelle tartarughe

 

 

2 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Checkbox GDPR is required

*

I agree