Tartarughe di terra | come allevarle

tartarughe di terra come allevarleLe tartarughe di terra e il loro habitat

Le tartarughe di terra sono animali che necessitano di molto spazio e aria aperta, non è quindi possibile allevarle in casa senza incorrere in numerosi problemi.

Sole e aria aperta

L’aria aperta e quindi la possibilità di fare movimento e cibarsi di erba fresca è il fattore principale da tenere in considerazione. Il secondo fattore fondamentale per una testuggine è il sole, che permette di regolare la temperatura corporea, la digestione e rafforza il loro sistema immunitario.

Protezione e contenimento

Vi suggerisco di scegliere una zona piuttosto ampia del giardino, più grande è meglio è, molto soleggiata e di recintarla con rete metallica. Per evitare che possa arrampicarsi coprirla con un telo verde da orto o se vuoi creare una recinzione esteticamente più gradevole coprila con delle listarelle in legno.

Ricordatevi di proteggere anche la parte superiore del recinto, per proteggerle dai predatori del cielo.

Predisponi una casetta o comunque un riparo dove le tartarughe di terra possano ripararsi dalle intemperie. Se possibile scegli la zona anche in base alla presenza di zone cespugliose, affinché possano ripararsi dal sole e riposarsi all’ombra. Per quanto riguarda l’acqua ricordati di lasciare una ciotola sempre piena a disposizione.

Come comportarsi nel letargo

Durante il periodo invernale le testuggini si interrano da sole per il letargo, non è necessario nessuna particolare attenzione. Se hai tartarughe non autoctone o abiti in ambienti particolarmente caldi è possibile anche un periodo di estivazione. Quindi non preoccuparti se vedi che si interra in estate, lo fa solo per ripararsi dal caldo torrido.

tartaruga in letargo

Consigli sull’alimentazione

Le tartarughe di terra sono erbivore e quindi si nutrono di erba fresca, erbe selvatiche e frutta in generale. Se hai predisposto una recinzione bella grande i tuoi animali dovrebbero avere abbastanza fonte di cibo senza che tu gli fornisca nulla.

Se noti delle carenze alimentari ti consiglio di fornirgli tu stesso del cibo, eccone alcuni di cui vanno molto ghiotte:

  • Cicoria, tarasacco, trifoglio, scarola, radicchio, erba medica

  • Fragole, ciliege, more e lamponi, albicocche

Per quanto riguarda la frutta non eccedere nella somministrazione in quanto alcuni frutti sono di difficili digestione, anche se loro ne mangerebbero a tonnellate ( un po come noi umani con i dolci ).

Per maggiori informazioni ed approfondimenti su questi splendidi animali:

 

 

 

4 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Checkbox GDPR is required

*

I agree