Criceto russo | Alimentazione e informazioni utili

Criceto Russo | Tutto quello che c’è da sapere

Il criceto russo è uno dei pochi della famiglia dei cricetidi che può essere considerato un animale da compagnia. Il suo nome specifico è “phodopus sungoris” e provengono dalla Siberia. Essi sono di dimensioni molto ridotte, i maschi misurano massimo 10 centimetri, ma le femmine sono molto più grandi. In linea generale sono animali molto solitari .Il pelo di un criceto è morbido, di colore marrone con una striscia di colore più chiaro o più scuro sul dorso, con la coda di circa 1 centimetro e purtroppo in media vivono circa 3 anni.

Alimentazione

L’alimentazione è costituita da alimenti freschi ( frutta e verdura fresca in genere ), secchi ( granaglie di semi ), integratori e ovviamente acqua.

Criceto Russo

Gli alimenti essenziali di cui un criceto può cibarsi sono: tutte le insalate a rotazione, piselli col baccello, carote, pomodori (senza semi), finocchi, sedano, cetrioli, cavoletti di Bruxelles, germogli di soia, tarassaco,fagiolini, radicchio rosso e valeriana.

La frutta, fonte di vitamine e sali minerali, è super consigliata al fine di mantenere in salute il nostro animale. E’ consigliabile la sua somministrazione almeno 2 volte a settimana. Mele, pere, ciliegie, albicocche, uva, mandarini, prugne, pesche, melone, anguria, frutti di bosco e frutta secca sono i principali frutti di cui i criceti vanno ghiotti. Questo tipo di alimentazione è molto importante per il metabolismo del vostro criceto, e per mantenerlo in perfetta salute.

Gabbia e lettiera

Esistono vari tipi di lettiera, quella più economica è il tutolo di mais inodore. In condizioni normali di salute del criceto, questa lettiera deve essere integralmente sostituita preferibilmente ogni 2 settimane al fine di mantenere delle condizioni igieniche adeguate. Un’altra lettiera molto consigliata, è il pallet di abete, che risulta molto economico e solitamente anche più profumato e piacevole al criceto.

Esistono inoltre, lettiere in lino o carta riciclata che assorbono facilmente i cattivi odori e che possono essere inter cambiate con quelle di origine naturale.

Malattie principali

Il mal della coda bagnata, è una malattia che si rende nota con una diarrea o con una semplice mancanza di appetito o con alcuni dolori che, se non adeguatamente trattati, possono risultare fatali. Altre malattie  che colpiscono il criceto russo sempre più frequenti e pericolose sono il tumore, un semplice raffreddore, e malattie respiratorie in generale. Un criceto giovane può soffrire inoltre, di malori legati alla pelle, in quanto le difese immunitarie non si sono ancora formate.

Per prevenire l’insorgenza di malattie è bene pulire con frequenza la lettiera da eventuali feci e residui organici in generale, provvedere alla somministrazione di integratori e vitamine, specialmente in giovane età e far svolgere molta attività fisica all’animale.

Sperando di esservi stato d’aiuto con questo piccolo articolo vi lascio alcuni link per approfondimenti vari su questo splendido animale:

2 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Checkbox GDPR is required

*

I agree