Roditori domestici | alimentazione e malattie

Roditori domestici | Quali sono i migliori

I roditori domestici spesso sostituiscono cani e gatti perché meno impegnativi e più semplici da gestire. Al mondo esistono molte specie di roditori domestici, i più comuni sono sicuramente i criceti e i porcellini d’india, ma come andremo presto a scoprire ne esistono molti altri. Andiamo quindi assieme a vedere quali possono essere dei roditori da compagnia.

Porcellino d’India

Il porcellino d’India è abbastanza paffuto, si presenta senza coda e pesa in media 2 chili. A seconda della razza può avere un pelo più o meno lungo, è molto simpatico, socievole e vitale. Per le sue caratteristiche risulta quindi essere un ottimo animale da compagnia, particolarmente apprezzato dai bambini.

Per i porcellini d’india, è importante assumere regolarmente la vitamina C, al fine di mantenere alte le sue difese immunitarie. La frutta e la verdura sono alimenti che non devono mai mancare nella loro dieta quotidiana. Sono ben accetti inoltre, mele, banane, pere, mandarini e pompelmi, kiwi, e uva senza semi. I pallet multicomponente sono una soluzione pratica per favorire l’integrazione alimentare dei porcellini d’india. Inoltre, al fine di prevenire problematiche alimentari, è bene somministrare loro ogni giorno una adeguata quantità di fieno, fresco oppure essiccato.

Le malattie più frequenti che un porcellino d’india può rincontrare sono: diarrea, infezioni, flatulenza (dovuta alla eccessiva somministrazione di cibo verde), dolori allo stomaco, scabbia (caratterizzata da prurito intenso), disturbi al metabolismo.

roditori domesticiCriceto

Il criceto è un roditore molto tozzo, con le orecchie abbastanza dritte, può avere il pelo lungo o corto in base alla specie alla quale appartiene. Esistono criceti di vario tipo, possono essere di colore oro, bianco, zibellino, nero, grigio e cannella. E’ un ottimo animale domestico,  molto dormiglione e con l’attitudine al salto. Per evitare che si faccia male evitate di posizionarlo in posti alti.

Topo

Il topo, a differenza di quanto molti di noi possano credere, può essere tenuta come animale domestico. Presenta  una dimensione piuttosto ridotta, ha la caratteristica di avere delle orecchie a forma di tulipano, occhi tondi, coda lunga e senza peli, pelliccia lucida. Dal punto di vista caratteriale, i topi sono molto timidi, piacevoli alla vista ( anche se non per tutti ). In commercio ne troviamo di una vasta gamma di colori, il più conosciuto ed allevato è probabilmente quello bianco, la cosi detta cavia. Sono animali prettamente notturni, quindi non preoccupatevi se durante il giorno sono poco attivi.

Ratto

È un tipo di roditore simile al topo, molto più grande, intelligente e socievole. Viene usato spesso, per nutrire serpenti (boidi). Ama masticare e giocare, mette in bocca qualsiasi oggetto gli capiti a tiro. Il ratto vive in media 2/3 anni, ma solitamente viene utilizzato per alimentare i serpenti e quindi ha una aspettativa di vita molto inferiore.

Cincillà

I cincillà, sono animali col pelo molto morbido e con le code pelose. Hanno gli occhi grandi e rotondi. Sono ottimi animali da compagnia soprattutto per bambini. La loro vita media è di circa 10/20 anni e sono anch’essi  degli animali prevalentemente  notturni. È preferibile acquistare questo tipo di animali in negozi autorizzati, in quanto presentano spesso carenze alimentari o patologie non subito verificabili.

Essendo animali erbivori, i cincillà non mangiano né semi né cereali. La corretta alimentazione dovrebbe essere composta da carboidrati, fibra, proteine, cibo umido, minerali, zuccheri e grassi buoni. Il fieno risulta ovviamente il loro alimento base, ma è consigliabile integrare con frutta e verdura fresca e alimenti multicomponente.
Le principali patologie a cui il cincillà è soggetto sono: problemi gastro-intestinali ( causati in genere da una cattiva alimentazione), alopecia (carenza alimentare) che porta alla perdita di pelo, blocco intestinale, colpo di calore, congiuntivite, corizza, costipazione, diarrea, micosi, rogna, scabbia e picca.

Sperando di esservi stata utile con questo piccolo articolo sui roditori domestici, vi lascio alcuni link per approfondimenti.

 

 

3 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Checkbox GDPR is required

*

I agree