Quanto vive un gatto

Quanto vive un gatto?

Il gatto certosino vive per circa 13-14 anni
Gatto certosino

Purtroppo i gatti rispetto a noi umani non sono molto longevi, perciò è difficile che un gatto ci accompagni per tutta la vita, difatti possono vivere fino ai 15 anni, anche se non è raro trovare un gatto che vive per 20 anni. Il tutto dipende poi anche dalle varie specie perché ci sono gatti con una speranza di vita media di 20 anni, ed altri che vivono per molti meno anni.

Finora il gatto che è vissuto più a lungo, è vissuto per oltre il doppio rispetto alla speranza di vita della sua specie, aveva infatti 38 anni quando è morto e si trattava di Creme Puff, un gatto americano che viveva in Texas.

La longevità di un gatto è poi influenzata da come viene curato dal padrone, infatti un gatto vivrà per più tempo se il padrone lo porta regolarmente a fare dei controlli dal veterinario e se li dà da mangiare dei prodotti di ottima qualità.

Molti gatti invece non riescono ad arrivare ai 5-6 anni d’età, poiché moltissimi gatti muoiono investiti dalle macchine mentre cercano di attraversare la strada. È quindi raccomandato da molte persone tenerli all’interno della casa o in un giardino chiuso per evitare appunto che venga investito, che prenda qualche malattia o che mangi dei cibi che non sono adatti a lui.

 

Quanto vive un gatto persiano?

Il gatto persiano è un gatto originario dell’Asia e presente come animale domestico in quasi tutto il mondo, caratterizzato dal lungo pelo. È un gatto amichevole che non richiede molti trattamenti speciali, a parte per il pelo, che va spazzolato ogni giorno siccome è molto lungo. Questa specie di gatto può vivere dai 12 ai 17 anni anche se qualche esemplare può arrivare anche ai 20 anni.

Quante vite hanno i gatti?

si sostiene che i gatti abbiano 7 vite
Gatto domestico

Un’altra bella domanda sui gatti riguarda quante vite hanno? Hanno ovviamente una sola vita come tutti gli altri esseri umani ma è molto diffusa la leggenda che dice che i gatti hanno 7 vite, o 9 nelle leggende diffuse tra gli anglosassoni. Si crede che i gatti abbiano più di una sola vita principalmente per il fatto che i gatti sono sprezzanti del pericolo, perché riescono a cadere da grandi altezze rimanendo illesi e inoltre perché riescono a guarire in  fretta dopo una ferita.

Ma perché è attribuito il numero 7 alle vite dei gatti?

Questo perché il numero 7 è considerato simbolo di perfezione, equilibrio e di unione tra uomo e divinità, difatti è un numero molto significativo per il Cristianesimo dove 7 sono i sacramenti, le piaghe d’Egitto e per moltissimi fattori ancora. Quindi il numero 7 è legato ai gatti siccome essi incarnano perfettamente tra le loro caratteristiche, tutto ciò che è simboleggiato da quel numero, infatti i gatti sono dotati di un grande equilibrio e sono legati alle divinità per il fatto che si crede abbiano più di una vita.

Perché per gli anglosassoni hanno 9 vite?

Gli anglosassoni considerano 9 le vite dei gatti siccome il numero 9 viene considerato il numero perfetto per eccellenza, siccome è formato da 3 volte 3 che è a sua volta un numero perfetto.

Tra gli anglosassoni e le altre culture cambierà il numero di vite attribuite al gatto, ma in entrambe le culture il gatto viene considerato un animale dotato di perfezione e difatti sia il 7 che il 9 sono considerati numeri perfetti.

 

0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Checkbox GDPR is required

*

I agree